Testimonianza N°11

testimonianza

Condividiamo oggi l’utilissima esperienza di Diego, ragazzo transgender che ha deciso di fare coming out al lavoro. Sono Diego e voglio condividere come sono riuscito a cavarmela nel mio lavoro. Ad oggi non ho ancora iniziato la TOS e continuo con la mia psicoterapeuta Roberta Rosin il mio percorso. A breve, indicativamente ad aprile, dopo un lavoro profondo e di conoscenza dei miei punti forti e con la pazienza di chi vuole arrivare in fondo senza fretta ma con amore per sé, continuerò il mio percorso di Affermazione di Genere con gli ormoni che sono e rimangono un passaggio importante come tutti gli altri. Il mio coming out è stato un procedimento a step fatto con un preciso e sentito ordine: sono partito prima alle persone a me care e poi piano piano sono uscito dalla mia zona di comfort rivelandomi, finalmente, anche a colleghi e clienti. Nel mio lavoro …

Continua a leggere

Testimonianza N°10

testimonianza

Condividiamo la toccante riflessione che Lya Rose ha deciso di regalarci: “La nostra piccola anima”.   Vi siete mai chiesti cosa potreste fare o dire di fronte alla bambina/o dentro di voi? Di età 5 anni? Quel piccolo angelo combina guai, di animo buono e gentile, che guarda il mondo con lo sguardo pieno di curiosità, di gioia nello scoprire ogni tonalità di colori che danno tinta a tutte le cose mai viste da lui/lei? Quella piccola creatura non se ne è mai andata durante il passare del tempo e con la spaventosa metamorfosi del corpo e della mente; è sempre stato/a assieme a noi, come “spirito guida” o “angelo custode”, accompagnandoci e aiutandoci nella nostra vita. Purtroppo, con il tempo, la maggior parte delle persone si sono dimenticate del bambino/a, e creando disagi, paure, angosce non ascoltando ed esplorando il proprio “io” (per conoscersi bene e amarsi di più). …

Continua a leggere

Può la comprensione essere una soluzione al misgendering?

Diamo la parola all’avvocato del Diavolo!   Mi chiamo Laura, ho 46 anni e sono una sostenitrice dell’Associazione Con-Te-Stare. L’ho vista nascere, l’ho sostenuta nei suoi primi passi. Distante, ma non troppo, seguo la Magnifica Creatura che sta diventando. E Seppur il mio contributo non sia più attivo, mi ritrovo talvolta a ragionare con Roberta (la Dott.ssa Rosin) mia cara amica, sulla questione T : contestualizzandola al qui ed ora! Un confronto tra chi ha cognizione di causa (lei) e l’ignorante (io). Sono ignorante perché non so quello che mi sarebbe utile sapere per meglio comprendere. Spesso queste nostre chiacchierate si concentrano sull’importanza del linguaggio e l’uso dei giusti termini. Di quanto le definizioni siano uno strumento fondamentale affinché le persone transgender possano veder riconosciuta la propria identità nel contesto sociale a cui appartengono; perché l’essere umano forgia la propria identità anche attraverso le relazione affettive e non, di cui …

Continua a leggere

Testimonianza N°9

testimonianza

Ecco la testimonianza del mercoledì. Questa sarà l’ultima prima della pausa estiva, ci rivediamo a settembre e grazie per averci seguiti in questo bellissimo percorso! Oggi postiamo lo scritto di Luca, ragazzo transgender che ha voluto condividere con noi la sua famiglia per scelta. La mia Discord House La mia famiglia È difficile trovare un punto da cui partire, per parlare di tutti loro. Siamo un gruppo piuttosto vario, da diverse parti d’Italia, con diversi nomi, diversi trascorsi e diversi modi di vivere. Ciò nonostante, siamo uniti più che mai come se fossimo una reale famiglia- anche se, una famiglia non deve essere necessariamente formata da legami di sangue, no? Partendo dal Nord d’Italia, abbiamo me e Kira, che abita in Lombardia. Lei non si fa molto viva, presa da morire con l’ultimo anno delle superiori e quindi con la maturità, dimostrandosi quindi studentessa modello quale è. Poi abbiamo Fedv, …

Continua a leggere

Testimonianza N° 8

testimonianza

Torniamo oggi con il racconto del mercoledì! Ecco la testimonianza di Aurora, ragazza transgender che ha deciso di condividere con noi un pezzo del suo percorso di consapevolezza. “LA VOCE INTERIORE” Fu un’attimo, un istante, in quel momento appresi della mia vera esistenza, il mio io interiore, la persona o meglio la donna che da diciannove anni urlava dentro di me, con la speranza un giorno di poter finalmente liberarsi e uscire. 4 Gennaio 2020: questa è la data della mia liberazione, il giorno in cui tutto il mio dolore, la mia angoscia e il mio malessere ebbero fine e far spazio così alla consapevolezza di essere quella che sono, riuscii finalmente ad aprirmi come donna. In quel periodo ero intenta a guardare una serie tv (EUPHORIA), che tratta di storie di adolescenti americani della generazione Z, quali (droghe, sesso, violenza, scoperta della propria identità, traumi, amore, amicizia e social …

Continua a leggere

Testimonianza N°7

testimonianza

Eccoci tornati con il racconto del mercoledì! Oggi condividiamo la testimonianza del percorso di consapevolezza della propria identità di genere di un nostro caro ragazzo FtM, buona lettura! Chella Man, Noah Adams, Sam Collins, Buck Angel, Francesco Cicconetti: 5 ragazzi e uomini transessuali che hanno condiviso le loro esperienze sul web, chi su Instagram e chi su Youtube. Non ho idea di quante ore io abbia passato a leggere i loro post e a guardare i loro video. Da due anni a questa parte seguo la transizione di Noah (in arte noahfinnce), e, specialmente all’inizio della sua terapia ormonale, ogni mese aspettavo il video in cui elencava i cambiamenti fisici che aveva notato. Non ho mai conosciuto persone trans*: i social, specialmente i due che ho citato, sono stati l’unico mio contatto con la comunità. È stato lì che ho imparato che la transessualità non è una cosa schifosa, non …

Continua a leggere

Testimonianza N°6

testimonianza

Ecco la nuova testimonianza del mercoledì! Oggi pubblichiamo la riflessione di Davide, ragazzo transgender che ha voluto mettere in luce anche la bellezza di affrontare un percorso di riaffermazione di genere. Ultimamente mi è capitato spesso di imbattermi in articoli su riviste dove si cerca di far conoscere la realtà dell’identità di genere e la disforia a chi non ne ha mai sentito parlare e, per quanto sia positivo vedere un’apertura a questo discorso, una cosa che ho notato è che quasi sempre l’accento viene posto sulla sofferenza che la situazione comporta. Leggendoli storco sempre un po’ il naso, perché se da una parte non voglio minimizzare la sofferenza che sicuramente molti sperimentano, dall’altra non riesco a fare a meno di pensare che il rischio è quello di creare una narrazione per cui le persone trans sono sempre e solo individui tormentati e senza possibilità di essere del tutto felici. …

Continua a leggere

Testimonianza N°5

testimonianza

Eccoci con l’appuntamento del mercoledì! Oggi condividiamo il toccante racconto di Alice, una ragazza transgender che ha da poco intrapreso il percorso ormonale. Con infinita dolcezza Alice racconta il mare di emozioni da cui è stata travolta durante la prima somministrazione di estrogeni, buona lettura! ALICE MAGGIO 2021 “Un guizzo di gioia: il gel” E’ stato un periodo molto difficile quello che ho vissuto durante l’inizio della transizione, in generale. Non solo per la “transizione” in sé, ma per tante cose. Conseguenze di conseguenze, sentieri sbagliati, le cose che cambiano, tu che invecchi, capisci cose nuove, te ne mancano altre. Per vari motivi, varie incombenze, vari bisogni. Un intreccio molto intricato, arrivato da chissà dove. Sì, grotte, ansie e attese… ma non occorre dilungarsi, entrare nei dettagli, e non sono qui per parlare di questo; stavolta non sarò una testimone del dolore. Né di muffe strane, men che mai del grigiore. …

Continua a leggere

Testimonianza N° 4

testimonianza

Eccoci con la quarta testimonianza di una delle nostre utenti! Attraverso queste immagini suggestive ci permette di entrare nella paura del mostrarsi che una persona in transizione può spesso trovarsi a vivere. ???????????? ????????????????, ???????????????????????????? ???????? ???????????????????????????????????????????????????? ???????????????????????????????????????? ????????????????????????????????????????????. ???????????????????????? ???????????????????????????? ???????????????????????????????????? ????????????. ???????? ???????????????????????????? ???????????????????????????????????? ???????????????????????????????? ???? ???????????????? ????????????????????????????????????????????????????̀. ???????? ???????????????????? ????????????????????????????????????????????????. ???????????????????????????????????? ???????? ????????????????????. ???????????????????? ???????? ????????, ????????????????????????????. ???????????? ???????????????? ????????????̀ ???????? ???????????????????? ???????? ????????????????????????????????????????????????. ???????????????????????????????????????? ???? ???????????????????????????????????????? ???????????? ???????? ????????????????, ???????????????????????????????????????????? ???????????????? ???????????????? ???????????? ???????????????????? ???????? ????????. ???????????????? ????????????????????????????????????????, ????????????????? ???????? ????????????????????????????????????????. ???????? ????????????????????????????????????. ???????? ???????? ???????????? ????̀ ????????????ı̀… ???????????????????????? ???? ????????????????????????????. ???????????????????????? ???? ????????????????????????????????… ????????????????????????????????????????! ????????????????????????????????????????!!!

Testimonianza N°3

testimonianza

Presentiamo oggi la terza testimonianza dei nostri utenti, uno sfogo più sopra le righe dei precedenti ma non per questo meno profondo e importante. L’uomo invisibile “A nessuno frega niente di me, se non scrivo io un messaggio ai miei amici non mi caga nessuno. Sono diventato molto bravo a piangere senza farmi scoprire dai miei, anche troppo. So che potrei dare affetto a qualcuno, ma non c’è nessuno che lo voglia. Ne avrei anche le palle piene di continuare ad aspettare qualcosa – cosa sto aspettando? ha senso passare il proprio tempo ad aspettare? e se no, cosa devo fare? Proprio quando stavo cominciando ad essere un po’ sereno i miei feromoni mi hanno fatto sapere che mi piace un tizio con cui non ho quasi niente in comune, a cui non frega di me e che non è neanche frocio: la faccenda sta diventando comica. Ogni tanto penso …

Continua a leggere