L’espressione dell’identità

identità di genere

Siamo felici di presentare il Primo ciclo di incontri formativi riguardanti il percorso di riaffermazione di genere e delle specifiche che lo caratterizzano, dedicato alle persone in formazione all’interno dell’Associazione CON-TE-STARE, Sportello Attivo Transgender e centro ONIG di Padova. Per chi fosse interessat* a partecipare alla prossima edizione o ricevere informazioni riguardo i futuri incontri formativi può scrivere a: segreteria@con-te-stare-transgender.it Mettete like ai nostri social per rimanere aggiornat* sulle nostre iniziative! Facebook @contestaretransgender Instagram @con_te_stare

Categorie New

Il Sé e la sua trasformazione nella disforia di Genere

Roberta Rosin, psicologia funzionale

Oggi condividiamo un articolo curato dalla nostra Presidente, Roberta Rosin -psicologa e psicoterapeuta Funzionale- pubblicato all’interno della “Rivista annuale della Scuola Europea di Psicoterapia Funzionale” di dicembre 2020. Questo articolo ci permette di assaggiare l’epistemologia Funzionale, protagonista della nostra associazione, applicata alla disforia di genere. “Marco: tracce di una storia” [Nudo. Mi sento nudo quando cammino in pubblico; c’è uno che mi fissa: mi sono messo i pantaloni stamattina? Non sono uscito in ciabatte, vero? Ok, anche la felpa ce l’ho. Perché questo mi fissa? Non sto ridendo da solo, ho una faccia neutra. Spe­ro di non aver sculettato. Starà pensando che sono frocio, oppure una lesbica fin troppo maschile? E se adesso mi mena? “Ehi, frocio di merda, vieni qua”? Non ho neanche niente con cui difendermi. Forse dovrei cominciare a portarmi dietro un coltellino. Ci passiamo di fianco; mi fissa ancora. Non sembra aggressivo. Uff, che ansia. Perché …

Continua a leggereIl Sé e la sua trasformazione nella disforia di Genere

Sarah McBride, la prima senatrice transgender degli Stati Uniti

Sarah McBride il 12 gennaio 2021 ha giurato davanti al Claymont Community Center diventando ufficialmente la prima donna transgender a occupare un posto nel senato americano e di conseguenza a ottenere la carica più alta di funzionario dello Stato mai conquistata da una persona trans.

L’ascesa della McBride è iniziata nel 2016 quando, partecipando al Comitato Nazionale Democratico (DNC), è diventata la prima donna transgender ad affrontare un convegno nazionale.

Il 9 luglio 2019 ha formalmente annunciato la sua corsa al Senato per lo Stato del Delaware. Il suo programma puntava sull’assistenza sanitaria, il congedo familiare e medico retribuito, una riforma della giustizia penale e sull’istruzione.

 

 

La vittoria è arrivata il 4 novembre scorso con l’86% dei voti anticipati ma il giuramento si è tenuto il 12 gennaio 2021, reso pubblico dalla McBride stessa con un divertente post su Twitter che riportiamo.

Sarah McBride, neosenatrice transgender

Oltre al costante impegno politico per la parità dei diritti e contro ogni forma di discriminazione, la McBride è da sempre un’attivista che ha sfruttato diverse forme di divulgazione: suggeriamo un suo intervento al TEDxMidAtlanticSalon del 2015 dal titolo “Gender assigned to us at birth should not dictate who we are”. Video disponibile al seguente link.

Non possiamo che essere orgogliosi di questo traguardo. La neosenatrice ha dichiarato di non aver partecipato alle elezioni per fare la storia o creare titoli, ma per fare la differenza nella sua comunità (“I didn’t run to make history or to make headlines, I ran to make a difference in my community“), ed è quello che le auguriamo con la speranza che la sua scia arrivi il più lontano possibile.

In Italia, lo scenario politico può dirsi non del tutto nuovo alla presenza di persone transgender. Vladimir Luxuria ha fatto da apripista nel nostro paese, quando nel 2006 è stata eletta alla Camera dei deputati diventando la prima parlamentare transgender in Europa. Diversi anni dopo, nel 2019, Gianmarco Negri è stato eletto sindaco di Tromello, un paese in provincia di Pavia, diventando così il primo sindaco transgender d’Italia. Nel panorama politico mondiale stanno emergendo sempre più candidature da parte di persone che appartengono al mondo T. È nostro dovere sostenerle e incoraggiarle, soprattutto nei Paesi che tentano di ostacolarle e discriminarle.

Confidiamo che questa ondata americana porti nel nostro e negli altri Paesi molta speranza e soprattutto faccia da esempio su come sia possibile per uno Stato giudicare le persone per quello che valgono e sono, indipendentemente dalla loro identità di genere.

 

Elena Bortolotto, tirocinante post-lauream di psicologia di Con-te-stare.

Terapia ormonale sostitutiva GRATUITA per persone trans: facciamo chiarezza

TOS gratuita per persone trans in Italia

Terapia ormonale sostitutiva (TOS) gratuita per persone trans su tutto il territorio nazionale: questo è quello che viene riportato da decine di testate giornalistiche e pagine social di associazioni LGBT+ a seguito della Determina della Gazzetta Ufficiale datata 23 settembre 2020. La terapia ormonale sostitutiva per persone trans consiste nell’assunzione di ormoni (femminilizzanti come ad esempio gli estrogeni o mascolinizzanti come il testosterone) al fine di modificare le caratteristiche sessuali secondarie in modo che si allineino con l’identità di genere della persona che li assume. Con questa decisione pare che l’Italia abbia finalmente scelto di mettersi in linea con i suggerimenti della Risoluzione 2048 dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa del 22 aprile 2015 sulla Discriminazione contro le persone transgender in Europa. Tale Risoluzione invitava infatti gli Stati membri a garantire «l’accesso a terapie ormonali sostitutive, supporto psicologico e intervento chirurgico a carico del servizio sanitario pubblico». Questa decisione ha permesso …

Continua a leggereTerapia ormonale sostitutiva GRATUITA per persone trans: facciamo chiarezza

Nuovi standard ONIG sui percorsi di affermazione di genere

Onig standard percorso affermazione di genere

Il presidente e il Consiglio Direttivo dell’Osservatorio Nazionale sull’Identità di Genere (ONIG) sono lieti di comunicare che il 20/11/2020, in occasione della celebrazione del Transgender Day of Remembrance #TdoR (giornata della memoria delle violenze esercitate nei confronti delle persone transgender/gender nonconforming – TGNC) l’assemblea dei soci dell’Osservatorio Nazionale sull’Identità di Genere ha approvato all’unanimità l’ultima versione degli “Standard sui percorsi di affermazione di genere nell’ambito della presa in carico delle persone TGNC”. Il Consiglio ha voluto far coincidere l’approvazione di questo importante documento con il TDoR per ribadire, in questa particolare e importante giornata per le persone TGNC, l’approccio affermativo e sensibile ai particolari bisogni delle persone TGNC che connota in un’ottica depatologizzante la presa in carico delle persone che si rivolgono all’ONIG per intraprendere un percorso di affermazione di genere. Come avrete modo di rilevare dalla lettura del documento alla cui stesura hanno partecipato molti soci dell’ONIG (tra cui …

Continua a leggereNuovi standard ONIG sui percorsi di affermazione di genere

Il diario di Gionata – Roberta Rosin su Radio Stonata

Roberta Rosin incontro con Radio Stonata su Il diario di Gionata

Mercoledì 22 Luglio nel programma radiofonico “Il diario di Gionata” su Radio Stonata si terrà alle ore 18 un incontro con Roberta Rosin, Psicoterapeuta Funzionale autrice con Chiara Dalle Luche del libro “Sconvolti. Viaggio nella realtà transgender” (Alpes Italia, 2017). Ci saranno anche le testimonianze di Alice e Federica (MtF): Alice segue un percorso di terapia con Roberta Rosin; Federica è una speaker di radio Globo, famosa emittente FM romana. “Il diario di Gionata” è un programma radiofonico che mira a dare voce alla comunità LGBT ed alla realtà dei cristiani LGBT italiani. È curato da Mattia e realizzato con la collaborazione del Progetto Gionata, un portale sulla fede e l’omosessualità, e de La tenda di Gionata, associazione fondata il 18 marzo 2018 dai volontari del Progetto su sollecitazione di don David Esposito, un prete prematuramente scomparso che sperava nell’allargamento delle nostre comunità cristiane per dare spazio a tutti, diventando …

Continua a leggereIl diario di Gionata – Roberta Rosin su Radio Stonata

Categorie New

Psicolog*: risorsa imprescindibile nel percorso di riaffermazione delle persone trans

Attraverso molteplici studi si è scoperto che il 40% o più delle persone trans ha tentato il suicidio almeno una volta nella vita (James et al., 2016). Ci sono molte ragioni per cui le persone trans sperimentano l’ideazione suicidaria e tentano il suicidio. In primo luogo, come suggerito dalla teoria interpersonale (IT; Joiner, 2005) capita spesso che queste persone si sentano dei “pesi” nei confronti degli altri poiché necessitano di supporto extra per far fronte alle discriminazioni e al sentimento di vittimizzazione che spesso provano, inoltre queste credenze possono essere accompagnate da un senso di isolamento e solitudine rispetto alla società. In secondo luogo, come sostiene la teoria dello stress da minoranza (MST; Meyer, 1995, 2003) è comune che i transessuali abbiano l’aspettativa di essere discriminati e rifiutati dalla società, aumentando così i livelli di depressione, ansia, paura, disprezzo per sé stessi e creando una spinta a voler nascondere la …

Continua a leggerePsicolog*: risorsa imprescindibile nel percorso di riaffermazione delle persone trans

Categorie New

Garantire la piena effettività del diritto all’identità di genere e all’espressione di genere

Garantire la piena effettività del diritto all’identità di genere e all’espressione di genere Punti programmatici per una proposta di riforma della L. 164/1982 – “Norme in materia di rettificazione di attribuzione di sesso” A cura di MIT – Movimento Identità Trans Settore Sportello Legale – 13 febbraio 2020 Premessa: la genesi della L. 164 Nel 1982, l’approvazione della legge 164 in materia di rettificazione di attribuzione di sesso fu considerata una conquista importante, volta in particolare a riconoscere la possibilità, per chi avesse già effettuato gli interventi chirurgici di riattribuzione di sesso all’estero (si trattava all’epoca per lo più di donne trans), di ottenere le necessarie modifiche sull’atto di nascita e sui documenti. Il MIT, insieme al Partito radicale, fu promotore attivo di questa legge, che innegabilmente consentì, come tuttora fa, le necessarie modifiche anagrafiche e sui documenti, possibilità non prevista fino a quel momento. La legge fu oggetto di …

Continua a leggereGarantire la piena effettività del diritto all’identità di genere e all’espressione di genere

Categorie New

Promozione di Strategie Condivise Finalizzate al Contrasto all’Omotransnegatività e per l’Inclusione delle Persone LGBT

Protocollo operativo Promozione di Strategie Condivise Finalizzate al Contrasto all’Omotransnegatività e per l’Inclusione delle Persone LGBT Ecco il Protocollo operativo, la seconda tappa, dopo il Protocollo di Intesa sui principi, del Tavolo interistituzionale per il contrasto all’omotransnegatività e per l’inclusione delle persone LGBT che coordino per il Comune di Reggio Emilia.Tutte le Istituzioni del territorio (Comune di Reggio Emilia, Provincia, Tribunale, Istituti Penali C.C.C.R., Azienda Unità Sanitaria Locale, Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova, Università UNIMORE, Ufficio Scolastico Ambito Territoriale, Istituzioni Scuole e Nidi d’infanzia, Fondazione per lo sport, Fondazione Mondinsieme e Associazione Arcigay Gioconda) hanno individuato specifiche buone prassi per la promozione degli utenti e del personale LGBT. Scarica PDF